homerecording

Benvenuto, Ospite
Nome Utente Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Addio a Enzo Jannacci

Addio a Enzo Jannacci 30/03/2013 22:43 #1

  • Andrea
  • ( Moderatore )
  • Offline
  • Amministratore
  • Messaggi: 693
Ho conosciuto le canzoni di Jannacci fin da bambino, la colpa di un LP con in copertina un'automobile anni venti che girava spesso sopra il giradischi Philips dei miei genitori in salotto.
Mi piaceva un sacco proprio quella canzone, quella sul taxi. Aveva un taxi nero.

Dopo una lunga abbuffata di rock e pop inglese anni sessanta e settanta - e frequenti incursioni negli ottanta, mescolati con il brit-pop e l'indie americano di fine novanta, tornai ai cantautori italiani durante gli studi universitari.
Era un periodo in cui sognavo di fare il musicista, ma anche ricerca nel campo delle neuroscienze, ed ero affascinato da una figura come Jannacci che aveva coniugato arte e scienza. Un cantautore che aveva lavorato come medico nell'equipe di Barnard. Un genio, solo un genio poteva eccellere in due campi tanto diversi, pensavo.
Mi sbagliavo.
Mi sbagliavo perché lo conoscevo poco, e non sapevo che Jannacci oltre ad essere cantautore e medico, era stato anche autore di colonne sonore e cabarettista e attore e scrittore e un sacco di altre cose.
Appunto, un genio.
Il forum di Homerecording.it è un contesto di discussione e scambio di esperienze, non un servizio di assistenza.
Se chiedi aiuto, dimostra anche di essere disposto a darlo agli altri, partecipando attivamente alla vita del forum stesso.
  • Pagina:
  • 1
Tempo generazione pagina: 0.14 secondi